Psicologia canina.it

 

a cura di Dott.ssa Gessica Degl'Innocenti

 
 

Home

Biografia

Ricerche

News

Contatti

Articoli

i Libri

Links

 
Ad ognuno il suo
Articolo del mese
Perché chiedere aiuto allo psicologo canino
Scegliere un cane
A domanda risposta
I consigli dell'esperta
L'angolo della cinofilia

Webmaster: Federico Vinattieri

 

“In caso di paura del cane lei consiglia di non agitarsi e di consolare il cane stesso, o comunque non sempre: anche il mio cane ha paura del traffico e delle persone che non conosce ma per me è molto difficile far finta di niente e non accarezzarlo o prenderlo in braccio. Come posso fare?”
Risponde la Dott.ssa Degl’Innocenti

Per ciò che riguarda il consolare i nostri amici (mi metto anch’io nella categoria dei cuori sensibili!) dovremmo cercare proprio di evitarlo: il cane apprende per condizionamento, per associazione e basta che ciò succeda anche per una sola volta (pensi a quanto sono bravi i cani ad imparare a salire sul divano magari, basta lo si conceda loro una volta e subito il “meccanismo si è innescato”).
Se lei coccola il suo cane quando si dimostra spaventato non farà altro che rinforzare il suo comportamento: meglio se gli parla con voce rassicurante In ogni caso non va bene nemmeno il contrario: niente coccole ma nemmeno indifferenza!
E’ difficile me ne rendo conto: in ogni caso è un po’ come avere a che fare con un bambino, bisogna essere autorevoli ma accoglienti, capaci di fornire un sostegno sicuro ma non indulgere.