Psicologia canina.it

 

a cura di Dott.ssa Gessica Degl'Innocenti

 
 

Home

Biografia

Ricerche

News

Contatti

Articoli

i Libri

Links

 
Ad ognuno il suo
Articolo del mese
Perché chiedere aiuto allo psicologo canino
Scegliere un cane
A domanda risposta
I consigli dell'esperta
L'angolo della cinofilia

Webmaster: Federico Vinattieri

 

Ognuno è diverso: temperamento, esperienze e specificità di razza

Ogni cane, proprio come ogni essere umano, ha un proprio “carattere”, che in psicologia canina viene individuato con il “temperamento”.

Ogni cane ha quindi un proprio temperamento, che lo rende unico e diverso da tutti gli altri membri della propria specie.

I tratti temperamentali derivano sia dalle esperienze di vita vissute dall’animale (es. se è stato allevato dalla propria madre o se è stato inserito presto nella famiglia umana, se è stato ben socializzato con altri cani, se vive da solo o con altri animali, se ha potuto essere ben stimolato ecc…), sia da tratti tipici della propria razza (fissità della razza), o da quelli delle razze incrociate nell’animale. Non va dimenticato infatti che per anni alcuni cani sono stati (o lo sono tuttora) selezionati per varie attività di utilità dell’uomo (es. i cani da caccia, da lavoro, da guardia ecc….), la fissità di certe caratteristiche, protratta per un tempo ragionevolmente lungo, ha dato luogo ha soggetti con peculiarità temperamentali diverse. Non va sottovalutata poi un certa attitudine temperamentali del tutto personale che ogni cane ha.

Attraverso numerosi studi intuitivi (come l’osservazione) e scientifici (come l’uso delle scale quantitative) si è giunti alla formulazione di alcuni profili temperamentali.

GIOCOSO: fanno parte di questa categoria cani con carattere festoso, esplorativi, molto giocosi, ben socializzati, con attaccamento positivo al padrone. Di solito non timorosi, poco aggressivi, capaci di far uso di molti segnali calmati. Possono diventare morbosi nell’attaccamento e nella richiesta del gioco.

 

CURIOSO/IMPAVIDO: sono cani molto esplorativi, curiosi verso gli altri animali e verso gli altri umani. Possono sviluppare iperattività se non adeguatamente stimolati. Poco paurosi, mettono in atto pochi segnali calmanti rivolti verso gli altri cani.

 

PROPENSO ALLA CACCIA: sono cani molto esplorativi ma anche molto attaccati al padrone, con un senso spiccato verso l’inclinazioni naturali del cane (es. l’abbaio, lo scavare ecc…..). Possono risultare timidi e riservati verso gli estranei umani.

 

SOCIEVOLE: sono cani che amano soprattutto la presenza di altri esseri della propria specie, sono ben socializzati, poco timorosi. Si affidano molto anche a altri umani che poco conoscono e sembrano poter instaurare attaccamenti parentali multipli.

 

AGGRESSIVO: cani di solito poco socievoli soprattutto con gli estranei, ma attaccati alla propria famiglia. Possono avere una spiccato senso territoriale. Di solito equilibrati, tendono all’aggressività quando sentono minacciati se stessi o il proprio branco.