Psicologia canina.it

 

a cura di Dott.ssa Gessica Degl'Innocenti

 
 

Home

Biografia

Ricerche

News

Contatti

Articoli

i Libri

Links

 
Ad ognuno il suo
Articolo del mese
Perché chiedere aiuto allo psicologo canino
Scegliere un cane
A domanda risposta
I consigli dell'esperta
L'angolo della cinofilia

Webmaster: Federico Vinattieri

 

Italia, Europa, mondo: gli enti garanti della cinofilia.

Agli albori della cinofilia, quando questo passatempo era coltivato da poche persone, nessuna organizzazione era deputata alla preparazione della manifestazioni, ne tanto meno erano stati identificati canoni di bellezza condivisi da quanti si occupavano di questo hobby.

Con il passare degli anni e soprattutto con il crescente interesse delle persone verso la cinofilia, si è sentita l’esigenza di disciplinare, in qualche modo, questo mondo.

Sono nati così gli enti cinofili.

L’organizzazione Canina mondiale è l’F.C.I., ossia la Federazione Cinofila Internazionale. Fondata nel 1911 da Germania, Francia, Inghilterra, Austria e Paesi Bassi, oggi è costituita da 80 paesi membri, tra i quali la Grecia, la Croazia, l’Italia, l’Argentina, il Sud Africa, la Tailandia, l’Australia e molti altri ancora e paesi che sono membri ma non hanno diritto di voto. L’F.C.I. ha il compito di vigilare sui vari enti cinofili delle nazioni che la compongono; in più ha il potere di indire ed organizzare le Esposizioni Internazionali e Mondiali.

La nostra nazione fa parte dell’F.C.I. e l’ente italiano che si occupa del mondo canino è l’E.N.C.I. la cui sigla sta ad indicare: Ente Nazionale Cinofilia Italiana. Con sede a Milano, l’E.N.C.I. detiene i libri genealogici italiani, ossia i libri in cui vengono annotate tutte le cucciolate effettuate in Italia. Inoltre indice e organizza le varie manifestazioni cinofile sul suolo nazionale e permette la formazione dei giudici, che saranno poi autorizzati a poter giudicare nelle varie nazioni appartenenti all’F.C.I.

A livello regionale l’E.N.C.I. è presente con i vari Gruppi Cinofili, come il Gruppo Cinofilo Orvietano, il Gruppo Cinofilo Milanese e altri. Queste formazioni aggregative servono a far diffondere sul territorio, in modo più capillare, la conoscenza della cinofilia e a sensibilizzare la popolazione stessa verso questo hobby. Inoltre rappresentano un punto informativo e organizzativo importante per i vari allevatori, i quali vi si possono rivolgere per la modulistica, per le denunce ed i controlli di cucciolata. In più, sono proprio questi gruppi territoriali che con l’E.N.C.I organizzano le varie esposizioni nazionali ed internazionali nelle città italiane.

Oltre ai gruppi cinofili, molto importanti sono anche i Club di Razza, i quali si occupano della divulgazione e valorizzazione delle varie razze riconosciute nel mondo. Gli allevatori che ne fanno parte, in associazione con l’E.N.C.I. e l’F.C.I. possono organizzare dei campionati di razza, come l’A.T.I.BOX. per la razza Boxer o l’A.T.I.MA.NA. per la razza Mastino Napoletano.